fbpx

L.U.E.x

" … scoprire un nuovo modo di interpretare la subacquea in mare e in lago … l'emozione di vedere scorrere continuamente varie tipologie di fondali … la bellezza unica del Team formato da subacquei configurati da Long Underwater Exploration … le ore in immersione che scorrono senza sentirle … la subacquea che diventa navigazione … il tenere la rotta come essere alla guida di un'imbarcazione da diporto in alto mare … scoprire il mare anche in orizzontale … l'adrenalina che arriva dopo varie ore di navigazione subacquea, quando si emerge proprio dove era stabilito mettere la maschera fuori … i riscaldatori … la telecamera del Team che immortala tutto il percorso …"
MAX Barnini

Ci sono tanti modi di fare la stessa cosa.

Anni fa, Massimo Barnini patron UTRtek creò un progetto di immersione rivoluzionario.

Si cercano sempre record di profondità, un po meno record di percorrenza subacquea a quote anche ricreative. Il progetto L.U.E.x racchiude un nuovo modo di andare sott'acqua e usare lo scooter.

Ora siamo nel 2020 e tutti si fanno vedere in acqua con i loro trascinatori super performanti.

La tecnologia si è talmente evoluta che i modelli di fascia medio alta, possono sostenere tranquillamente una proggressione in grotta degna di nota.

Compatti, veloci e con autonomie che raggiungono ore e ore.

La verità è che alla fine vengono usati per immersioni quasi banali o comunque non sfruttati a dovere.

Al diving abbiamo 3 scooter #suexvrt che sono il top della fascia bassa.

Fascia bassa una cippa se leggete le caratteristiche: abilitati a 100 metri e con una spinta di 65 mt/min.. azz!!

Noi li usiamo e sono degli autentici gioielli.

suex vrt
Scooter suex vrt in dotazione a bolle d'azoto

Ora parliamo del progetto L.U.Ex.

Con questa iniziativa,Massimo ha voluto reinterpretare la classica immersione con lo scooter.

La nostra amata Calafuria, è stata protagonista di due eventi L.U.Ex che adesso vi racconto.

progetto l:U:Ex

Siamo nel lontano 25 aprile 2009 ed è stata percorsa la tratta che va dal ponte di Calafuria fino al porticciolo del Chioma (sede del nostro centro).

10km di progressione a circa 15 metri di profondità per un tempo totale di 4 ore e 10 minuti.

Immaginatevi di poter gustare tutta la bellezza di Calafuria e dei punti mai visitati prima trainati dagli scooter e arrivare in porto.

Secondo me ha dell'affascinante e vi spiego perché.

Prima di tutto devi essere capace e avere un sistema in grado di crearti un profilo decompressivo sicuro per un immersione non convenzionale.

Scegliere le miscele opportune per questo tipo di tuffo.

Saper usare la bussola correttamente.

Avere un eccellente sistema di coppia/team.

Avere un assistenza di superficie pronta in caso di emergenza e non ultimo non ti devi perdere.

Per fare grandi cose non serve per forza andare fondi.

L'anno scorso noi del diving abbiamo battuto tutta Calafuria sommersa.

Per far questo ci sono volute circa 10 immersione e nonostante avessimo frazionato il percorso, non è stato per nulla facile.

Immaginatevi voi a fare lo stesso percorso in un unica volta.

circunnavigazione del lago di bracciano.

Altro grosso traguardo portato a termine dal team L.U.E.x è stata la circunnavigazione del lago di Bracciano. Se in mare ci possono essere delle criticità, immaginatevi al lago dove temperature proibitive e scarsa visibilità la fanno da padroni.

Ora tocca a noi.

Ispirato da questa gesta perlomeno uniche e innovative, il diving ha l'ambizioso progetto di continuare sulla strada tracciata da Massimo Barnini anni fa.

A breve organizzeremo nuovamente la tratta Calafuria chioma ma oltre a testare l'efficenza degli scooter suex in dotazione, documenteremo lo stato dei fondali della nostra amata costa.

Infatti ogni anno reti fantasma non fanno altro che soffocare i banchi di corallo rosso e continuare a pescare anche se perse e adagiate sul fondo.

Noi documenteremo e tutto il litorale dando un chiaro termometro dello stato attuale della situazione.

Con questa iniziativa ci proponiamo vari obbiettivi.

IL primo è quello di far conoscere le potenzialità che Calafuria offre nelle immersioni con scooter, portando a gli ochhi di tutti le bellezze uniche che questo tratto di costa ci offre.

Aiutare la guardia costiera ad avere un idea più chiara della situazione sommersa e sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tratto di paradiso sommerso.

Testare l'efficenza di scooter unici come gli scooter suex

Dimostrare ancora una volta, la validità del sistema decompressivo mnemonico UTRtek e dare la possibilità di ricavare dati sanitari su questo tipo di immersione.

Insomma un progetto importante che stiamo preparando già da un po.

Le immersioni si svolgeranno con la bella stagione per aver più opportunità di condizioni meteo favorevoli.

Se sei interessato a questo tipo dio attività e vuoi capire come far parte di questo ambizioso progetto, non esitare a contattarci.

Calafuria è unica proteggiamola e viviamola al massimo delle sue potenzialità.

WhatsApp chat