fbpx

UNA FOTO UN ANEDDOTO 5

LA STORIA DI BOLLE D'AZOTO

Come dice il detto??? Le cose belle finiscono sempre troppo in fretta.

L'estate all'Antignano Diving di Stefano Alessandri, passò velocissima..

Con i miei amici Paolo e Niccolò ci ponevamo domande su come non disperdere l'ecosistema creato in un estate bellissima ma impegnativa.

Da quella esigenza è nata Bolle d'Azoto.

Ora di dicerie ce ne sono tante, male lingue peggio che mai... La verità è che abbiamo creato l'associazione per non disperdere il patrimonio umano creato e autifinanziarci le attività subacquee.

Quindi fondiamo l'associazione e ne entrano a far parte tutti i nostri allievi.

Siamo a settembre e una mattina mi arriva una telefonata inaspettata.

L'ex gestore del diving di Chioma, mi dice che si sarebbe spostato a Cala de Medici e che se fossi stato interessato potevo sostituirlo... BOOM..

Capirete bene il mio stato d'animo.

Mi ricordo che ero in macchina e ho dovuto fermarmi perché non riuscivo neanche a guidare.

Ora va bene l'esperienza, i corsi etc etc... Ma gestire una struttura era cosa ben diversa.

Dopo essermi fermato, sono sceso dalla macchina e ho cominciato a passeggiare e pensare.

Inizialmente la testa era vuota... Solo pensieri sconfusionati e senza un filo logico.

Poi piano piano ho cominciato a pensare a gli ultimi 5/6 anni.

Più ci pensavo, più mi rendevo conto che in realtà avevo trascorso gli anni precedenti a prepararmi alla telefonata appena ricevuta.

Prepararmi inconsciamente.

Tutti i sacrifici, le ore in acqua, i corsi, le immersioni e chi più ne ha più ne metta, ora trovavano improvvisamente senso...

Mi era finalmente tutto chiaro...

Tornato in macchina corro a casa da Marta e le racconto l'accaduto per avere una sua opinione.

Anche lei inizialmente si siede sulla sedia e mi guarda.

Allora ripercorro con lei gli anni passati e le cose che sono accadute...

Alla fine giungiamo alla stessa conclusione... La vita mi aveva preparato per questo e ora dovevo chiudere il cerchio.

Lo so è difficile capire la cosa, ma vi assicuro che è andata così.

Quindi ci siamo presi una settimana di tempo per metabolizzare e capire e poi abbiamo deciso.

Con grande coraggio e dopo una notte insonne, ho alzato il telefono e detto... SI!!!

In quel momento esatto nasceva. BOLLE D'AZOTO.

Ho riassunto quasi 10 anni in 5 episodi.

Vi giuro è andata esattamente così.

Dove siamo ora, non è una situazione di comodo o un "non so che fare faccio diving"... È un traguardo raggiunto.

Con un pizzico di presunzione voglio fare una riflessione.

Se dopo 5 anni, e un alluvione, incidenti vari, rotture e chi più ne ha più ne metta, siamo ancora qui, non è certo grazie al crederci forte forte, ma è grazie alla preparazione, dedizione e sacrificio che abbiamo messo prima e che continuiamo a metterci tutt'ora.

Non esistono cose facili.

Vi posso assicurare che a gli occhi di un esterno, andare avanti potrebbe sembre eresia... Probabilmente ha ragione, ma non cambierei mai questa eresia per una vita "convenzionale"...

Sognate, credeteci e investite in quello che amate... Non chiedete consigli... Saranno sempre negativi. Perché? Semplicemente perché questo è il vostro sogno e solo voi potete "capirvi"... Il resto vi sosterrà nei momenti di successo e vi deriderà nei momenti di difficoltà.

Lasciateli fare... Nessuno può capire la soddisfazione di chi crede, coltiva e fa crescere il proprio sogno.

Settembre 2014 è nata Bolle d'Azoto.

Alla prossima puntata 😉 le prime 4 le trovate qui

Ps: Ci seguite già su Facebook?

WhatsApp chat